Antonella Fornari

ranktrackr.net

Vai ai contenuti

Grande Guerra:per non dimenticare

MOSTRE

GRANDE GUERRA: PER NON DIMENTICARE
Dolomiti 1915/1917: La Guerra dei Semplici

Più di novant’anni sono trascorsi da quel lontano 24 maggio 1915 quando l’Italia dichiarò guerra all’Austria.
Il sielenzio e la pace dei Monti vennero infranti dal rombo dei cannoni e dal gracchiare acido delle mitragliatrici.
Un conflitto in cui gli episodi della “guerra dolomitica” costituiscono in realtà una tangibile e commovente testimonianza dell’eroismo intrinseco e dell’innato spirito di solidarietà della “gente di montagna”..
Un eroismo schivo di clamori e di pubblicità, ma forse, per questo, più meritevole di ricordo.
Ancora oggi, percorrendo strade e sentieri delle Dolomiti, l’alpinista e l’escursionista provano un senso di profonda umiltà ancorché ci si accorge che la meta di un’escursione p la conquista di una cima – che egli aveva considerato ardua o impegnativa – rappresenta il luogo dove vissero ed operarono, giorno dopo giorno, mese dopo mese, centinaia di uomini e di soldati che so trovarono a combattere – oltre che gli uni contro gli altri – tra i mille pericoli creati dalla Natura.
Non si pensi di essere nostalgici o sentimentali quando si confessa che, ancora oggi, il ritrovamento di un resto di una baracca, di un piccolo bottone, di una corrosa e rugginosa scatola di latta, provoca momenti di profonda e sempre rinnovata commozione.
PER NON DIMENTICARE
PER NON DIMENTICARE I SENTIMENTI
PER NON DIMENTICARE IL FASCINO DEGLI EROISMI E DEI SACRIFICI
PER NON DIMENTICARE LA LEZIONE DI UMILTA’ E DI OBBEDIENZA CHE QUEGLI UOMINI SEMPLICI HANNO LASCIATO.
Anche questa mostra fotografica, come del resto tutti i ricordi di guerra, può essere una memoria triste, memoria di eventi che tutti, concordemente, ci auguriamo non debbano pi ripetersi e rinnovarsi.

“Odio la guerra, ma amo coloro che l’hanno fatta...!” (Ignoto)


Una mostra dunque, PER NON DIMENTICARE LA GUERRA
PER NON DIMENTICARSI DELLA PACE



NOTE TECNICHE
La mostra, itinerante, è dotata di circa 50 fotografie d’epoca in bianco e nero, di grande formato e per lo più inedite. Esse provengono dal Museo Storico delle Truppe Alpine di Trento e dalla Famiglia del Sten. Alberto Polin di Montebelluna.
E’ stata realizzata con la collaborazione del Museo Storico delle Truppe alpine di Trento e della Sezione di Sacile del Club Alpino Italiano.
Riguarda la zona del fronte compresa fra Cortina d’Ampezzo e le Tofane.
E’ già stata ospitata a Sacile (gennaio 2006), San Candido in occasione dei Campionati di Sci delle Truppe Alpine (gennaio 2006, gennaio 2007), Kultur Zentrum di Dobbiaco (febbraio 2006), San Vito di Cadore (gennaio 2007), Brugnera (luglio 2007), Illasi (aprile 2008), San Vito di Cadore (luglio 2008), Villa Benzi (Caerano di San Marco, dicembre 2011); Torre Pallavicina (Bergamo, aprile 2012).
La mostra è disponibile per periodi minimi di otto giorni, ad un massimo di tre settimana.
Le modalità di trasporto, montaggio e rimborso spese sono da concordare con l’autrice.



Torna ai contenuti | Torna al menu